QUALI BENEFICI PROCURA LA MASSOTERAPIA?

Il Massaggiatore Sanitario è una professione che rientra nella categoria delle arti sanitarie ausiliarie. Il percorso formativo è riconosciuto dal Ministero della Salute e sfocia in una Qualifica professionale inserita nell’elenco delle Professioni Sanitarie.

Il Massoterapista MCB opera in autonomia o in collaborazione con altre figure sanitarie in regime di professione libera o subordinata, in strutture sanitarie pubbliche o private.

Svolge le proprie mansioni nell’ambito nel massaggio terapeutico, sportivo e del benessere.

Il Massoterapista MCB è una professione dell’area della riabilitazione, interviene operando solo con tecniche di massaggio con scopi preventivi e per favorire il benessere.

Le prestazioni del Massoterapista sono rivolte a persone di qualunque età che soffrono a causa di malattie, di infortuni o di disturbi congeniti dell’apparato locomotore e a persone sane che desiderano migliorare la propria motricità in quanto produce un sensibile miglioramento della vascolarizzazione, aumenta l’elasticità della pelle e dei muscoli, determina un effetto rilassante. Migliora la circolazione linfatica e scioglie le contratture muscolari.

Tecniche di massaggio:

  • Sfioramento: la manovra con cui si avvia e si termina il massaggio. Consiste solamente in uno scivolamento della mano sulla pelle, senza pressione. Con lo sfioramento si predispone il paziente alle manovre successive.
  • Sfregamento: si incrementa la pressione sulla cute. E’ fondamentale perchè anticipa e conclude ogni altra manovra.
  • Frizione: si distingue dall’azione precedente in quanto la mano del terapista mantiene continuamente il contatto con la pelle ed effettua una frizione sullo stato superficiale e su quello profondo.
  • Impastamento: questa manovra consiste nel pinzare, sollevare e spostare in maniera trasversale il muscolo esercitando una pressione del pollice contro le dita della mano contrapposta.
  • Pressione: si esercita tramite una pressione perpendicolare alla pelle del paziente e facilita il riassorbimento nei casi di edemi o difetti vascolari.
  • Percussione: si attua tramite una serie di picchiettamenti rapidi e veloci delle dita. Determina un netto miglioramento della vascolarizzazione muscolare ed è consigliata in lesioni che hanno causato ipotrofia.
  • Vibrazione: la vibrazione si effettua con movimenti brevi e rapidi, tesi a sbrogliare le aderenze fra i muscoli.

Il Massoterapista MCB esercita la propria attività in base alle leggi vigenti.

schiena